Dire, fare, baciare, lettera e testamento.

Se dicendo molte cose ne inventassimo mille ancora, avremmo infine voglia di scoprirci un’altra volta?
E se facessimo l’amore, o lo trovassimo già fatto, non sarebbe poi un modo nuovo di guardarsi dentro?

Bacio qui, dove posso, dove non fa male, finché mando lettere con tutto questo sole.

Annunci

4 thoughts on “Dire, fare, baciare, lettera e testamento.

  1. rodixidor ha detto:

    “… o lo trovassimo già fatto …” è un’espressione molto simpatica. Ma non tergiversare vogliamo uno di quei tuoi racconti sapidi, questi intermezzi funzionano come gli aperitivi che migliorano l’appetito. 🙂

  2. gattaliquirizia ha detto:

    “Se dicendo molte cose ne inventassimo mille ancora, avremmo infine voglia di scoprirci un’altra volta?”

    ecco. bisognerebbe non stancarsi mai dei nuovi inizi. anzi, bisognerebbe averne una fame che, come ferita, non si rimargina. e lo dico da eterna incostante 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...